In Italia passa la moratoria sui casinò

Alberto GiorgettiLa mozione delle Lega Nord per mettere in atto una moratoria su qualunque nuovo casinò terrestre oppure online ha ricevuto l’appoggio del Senato. Il governo in carica è stato sconfitto da un’ampia maggioranza, dal momento che nel Paese c’è una grossa preoccupazione riguardo alla rapida diffusione del gioco d’azzardo e dei disturbi sociali e psicologici ad esso legati. La moratoria su ogni tipo di attività legata al gioco dovrebbe essere messa in atto per un anno.
L’Italia sta affrontando una grave fase recessiva e la crescita della disoccupazione ha causato un aumento nel numero di persone in cerca di miglioramenti per la propria condizione tramite il gioco. Questo sebbene le associazioni che si occupano di coloro soggetti a dipendenza dal gioco affermino che sia pensionati che giovani disoccupati sono vittima della spirale del gioco d’azzardo, nel tentativo di sfuggire ai propri problemi economici. Mentre il Paese soffriva per la crisi economica, il settore del gioco ha visto una grossa crescita. Solo quest’anno, il numero di aziende che offrono servizi legati al gioco d’azzardo è aumentato di quasi un terzo. C’è stata una crescita importante anche nel numero di attività con slot machine, che sono quasi raddoppiate.Il governo italiano trae grande beneficio dalle tasse provenienti dal gioco d’azzardo del Paese. Il sottosegretario all’Economia, Alberto Giorgetti, che ha combattuto la richiesta di moratoria sul gioco d’azzardo online (William Hill Casino) e terrestre, ha affermato dopo la sconfitta del governo che ci sarebbero stati dei problemi legati alla proposta della Lega Nord che avrebbero colpito gli operatori del gioco d’azzardo, oltre a causare fino a sei miliardi di euro di perdita nelle tasse sul gioco. Per affrontare queste preoccupazioni, Giorgetti spera di riportare le legge sul gioco d’azzardo di fronte alle autorità in futuro. Il settore del gioco è una delle più grandi industrie presenti in Italia e all’inizio dell’anno scorso le entrate di questo campo ammontavano a 23 miliardi di euro. In tutta Europa, gli italiani sono quelli che spendono a testa più di qualunque altro popolo nel gioco d’azzardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *