La Spagna permetterà slot machine online e betting exchange

Direccion general de ordenacion del juegoLa Direccion General de Ordenacion del Juego, l’autorità spagnola per il gioco d’azzardo, ha di recente annunciato che gli operatori online potranno offrire slot machine e che anche il betting exchange verrà introdotto in Spagna. Tuttavia solo gli operatori in possesso di una licenza per il gioco spagnola saranno autorizzati a presentare la propria offerta. Per arrivare a ciò ci vorrà ancora un po’ di tempo, soprattutto per quel che riguarda la regolamentazione delle slot machine online.
Ci saranno prima delle norme temporanee per consentire al pubblico di esprimere la propria opinione e poi esse verranno ricontrollate e inviate alle varie agenzie governative per l’approvazione prima che venga emesso un ordine ministeriale. Il procedimento non sarà completato prima della fine del 2013, quando si spera che le prime slot machine online saranno rese disponibili ai giocatori online spagnoli. Ci vorrà invece meno tempo per finalizzare le procedure della regolamentazione necessaria a introdurre il betting exchange.
La Direccion General de Ordenacion del Juego è giunta alla decisione di ammettere le slot machine online dopo intense negoziazioni con le parti coinvolte nel dibattito. Gli operatori online del gioco d’azzardo spingono per poter offrire le loro slot machine virtuali ai giocatori spagnoli, mentre i casinò terrestri continuano a opporsi alla loro introduzione. Ci sono varie ragioni dietro la decisione di ammettere le slot machine online, tra cui il fatto che se i giocatori spagnoli desiderano avvalersi di tale servizio possono sempre dirigersi sui siti per il gioco d’azzardo esteri ed è inoltre emersa la considerazione sui benefici derivanti dalle tasse applicate alle slot machine online dalle autorità spagnole.Si ritiene che nel 2012 il mercato del gioco d’azzardo online autorizzato abbia portato in Spagna poco meno di 90 milioni di euro e ci si aspetta che durante il primo anno di gioco online regolamentato tale cifra continui a salire, anche se all’interno dell’industria spagnola del gioco online ci sono ancora alcuni problemi. Uno di questi problemi è l’alta tassa del 25% sui profitti. Alcuni operatori, tra cui l’operatore spagnolo di casinò online Formulas y Soluciones, hanno rinunciato alla loro licenza spagnola per il gioco online. All’inizio dell’anno PAF, un operatore con sede in Finlandia, ha chiuso la sua sala poker online diretta ai giocatori spagnoli. Tuttavia, in un’ottica più ottimistica, alcuni analisti ritengono che il mercato spagnolo del gioco online potrebbe salire a circa 250 milioni di euro non appena saranno introdotti le slot machine e il betting exchange.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *