Il Portogallo liberalizzerà il mercato del gioco online

Il Portogallo liberalizzerà il mercato del gioco onlineSulla scia di altre nazioni europee, il Portogallo sta considerando l’apertura del proprio mercato del gioco d’azzardo online. Al momento la Santa Case de Misericordia de Lisboa detiene il monopolio del gioco online del paese. Il governo portoghese sta pensando di regolamentare il mercato già da qualche tempo e secondo il rapporto pubblicato due anni fa potrebbe guadagnare fino a 250 milioni di euro in tasse da un simile mercato aperto, già dal primo anno di attività.
Il governo appresterà un comitato affinché esamini la possibilità di regolamentare il gioco online si spera di avere un mercato aperto e regolamentato entro l’anno prossimo. Il Portogallo è una delle molte nazioni europee ad aver subito gravemente gli effetti della crisi economica globale, al punto da dover richiedere l’intervento della Banca Centrale Europea nel 2011. Il denaro ricevuto ammontava a 78 miliardi di euro e si esaurirà nel 2014, perciò il governo deve trovare una nuova fonte di guadagno.
Aprire il mercato online porterebbe i tanto necessari introiti fiscali in un paese dove il livello di disoccupazione si aggira tra il 16 e il 17 per cento. Il gruppo approntato dal governo per studiare il sistema di regolamentazione di altri paesi europei esaminerà molto probabilmente la situazione di Francia e Spagna.Tuttavia, si teme che le autorità portoghesi potrebbero non imparare dagli errori fatti in Spagna e in Francia riguardo le licenze per gli operatori interessati e le tasse da applicare. I mercati di casinò online di Spagna e Francia sono in difficoltà a causa di livelli elevati di tassazione. A causa delle tasse sui ricavi lordi dei casinò spagnoli, alcune grosse aziende di casinò online hanno abbandonato il paese e una situazione simile si ha anche in Francia.

 

Per evitare di avere solo un piccolo gruppo di casinò online che possano affrontare le spese dovute ad elevati regimi fiscali, ci si è raccomandati di ridurre la pressione fiscale in Portogallo e di applicarla sui ricavi netti. Non è ancora chiaro, però, se il governo insisterà con la tassazione proposta del 20-25 per cento, che è simile a quella degli altri paesi.

Casinò online e terrestri si preparano al lancio in rete di novembre nel New Jersey

Borgota CasinoA poco più di un mese all’avvio del gioco online legalizzato nel New Jersey, i più importanti operatori di casinò sia terrestri che online si stanno preparando a entrare in un mercato potenzialmente molto promettente. Nonostante i limiti di legge presenti negli Stati Uniti, si ritiene che nel 2012 siano stati spesi oltre s miliardi e mozzo di dollari nel gioco d’azzardo.
Il New Jersey è uno dei tre stati che stanno legalizzando il gioco online, che per il momento sarà possibile solo entro i confini statali. Gli operatori sono ancora alle prese per rendere legale il gioco tra più stati. Quindi per ora la gara è tra Delaware, Nevada e New Jersey. Contrariamente al Nevada che ha concesso l’autorizzazione solo al poker online, il New Jersey ha aperto le porte a tutti i generi di gioco d’azzardo.L’avvio del casinò online è fissato al 26 novembre, ma alcuni specificatamente selezionati potrebbero far partire una prova il 21 novembre. I richiedenti di una licenza per casinò online devono collaborare con uno dei dodici casinò terrestri presenti ad Atlantic City (leggi l’articolo: 888 casino entrerà in società con Caesars Interactive Entertainment del New Jersey).Borgata ha un accordo con Bwin Party per fornire al casinò il software necessario. La  divisione del New Jersey per il controllo del gioco d’azzardo ha concesso di recente licenze a due casinò Trump in Atlantic City, il Trump Taj Mahal Casino e il Trump Plaza Hotel, mentre anche un licenza è in mano anche al Golden Nugget. I casinò terrestri di Atlantic City otterranno molti vantaggi con la legalizzazione del gioco online nel New Jersey, che è indicato come il maggior mercato per il gioco d’azzardo online degli Stati Uniti.

Due importanti operatori di casinò online, Betfair e 888 Holdings, si stanno preparando a lanciare casinò online appena saranno divenuti legali. La 888 Holdings (888 casino) ha sede a Gibilterra ed è in attività nel Nevada; ora ha formato una partnership con Caesars Interactive Entertainment  per lanciare il suo casinò online nel New Jersey. Anche l’azienda europea Betfair, il centro scommesse online più grande al mondo, anch’essa con sede a Gibilterra, è pronta ad avviare la propria attività nel New Jersey. Durante le prossime settimane verranno resi pubblici i dettagli di tutti i potenziali casinò online, in attesa del 26 novembre.

Grande competizione per l’ultima licenza disponibile nel Maryland

Grande competizione per l'ultima licenza disponibile nel MarylandDopo quasi cinque mesi di investigazioni da parte della commissione di controllo per lotterie e gioco d’azzardo del Maryland, le tre aziende di casinò in gara per la sesta e ultima licenza disponibile hanno ottenuto l’approvazione per continuare a inoltrare la loro offerta. Tuttavia per due di queste aziende ci sono delle condizioni che le autorità di regolamentazione hanno vincolato al permesso per continuare.
La commissione per il controllo del gioco d’azzardo ha ispezionato la situazione etica e finanziaria dei tre operatori di casinò e hanno sollevato alcune riserve per due dei tre contendenti.La nota MGM Resorts ha sollevato alcune critiche riguardo alle sue connessioni con operatori di casinò in Asia che pare abbiano dei legami con il crimine organizzato della regione. La seconda azienda ad aver sollevato le riserve della commissione è la Greenwood Racing, poiché si ritiene che il direttore dell’azienda abbia fatto affari in passato con una persona accusata di crimini finanziari. Il terzo gruppo ad essersi candidato per la licenza, il Prince George’s Racing Ventures, non ha avuto problemi a passare alla fase successiva del procedimento.MGM Resorts ha sede a Las Vegas, dove il gruppo opera casinò famosi quali il Bellagio, The Mirage, il Mandalay Bay e l’MGM Grand. Il gruppo possiede anche dei casinò in Asia, l’MGM Macau inaugurato nel 2007, e ci sono piani per aprire un secondo casinò a Macao nella zona Cotai (leggi l’articolo: MGM costruirà un casinò a Macao). Le questioni sollevate dalle autorità del Maryland riguardano le attività tra MGM e Pansy Ho, il cui padre Stanley Ho è accusato di avere dei legami con il crimine organizzato. Un’altra ragione di preoccupazione è la situazione finanziaria della MGM Resorts, ma dopo le indagini è stato deciso che ciò non avrebbe ostacolato la candidatura per la licenza del Maryland.

Il secondo operatore ad aver ricevuto il via libera dopo le indagini della commissione è stato Greenwood Racing. La principale causa di preoccupazione era il fatto che il direttore della Greenwood Racing, Robert Green, ha avuto in passato una relazione d’affari con Robert Brennan, incarcerato in seguito ad accuse federali di frode e riciclaggio. La condizione imposta per richiedere la licenza per casinò del Maryland consiste nella cessazione di qualunque relazione con Brennan. Resta ora da vedere quale dei tre operatori si aggiudicherà la licenza dopo la fase successiva del processo di assegnazione.

Tim Giardina sospettato di imbrogliare in un casinò

Tim Giardina sospettato di imbrogliare in un casinòIl personale dell’Horseshoe Casino a Council Bluffs in Iowa, di proprietà della Caesars Entertainment, ha scoperto che Tim Giardina, un vice ammiraglio della marina degli Stati Uniti, stava giocando con chip contraffatte per un valore di oltre $1500. Tuttavia non sono stati resi pubblici i dettagli su come il personale abbia scoperto l’ha truffa. Si ritiene che gli investigatori dell’Iowa abbiano cominciato a indagare su Giardina sin dal giugno di quest’anno, ma fu solo un mese più tardi che il caso venne passato alla sezione investigativa della marina americana (NCIS).
Le autorità federali stanno ancora svolgendo un’indagine sulle accuse formulate.Tim Giardina aveva raggiunto il grado di vice ammiraglio ed è stato il secondo in comando per le armi nucleari del Comando Strategico degli Stati Uniti negli ultimi due anni, dopo una brillante carriera in marina durata 34 anni. All’inizio di settembre il vice ammiraglio è stato sospeso dalla sua posizione. Giardina ha lavorato nel Comando Strategico in Nebraska, non molto lontano dall’Horseshoe Casino della Caesars Entertainment, dove ebbe luogo la presunta truffa. È così stato sollevato dai compiti legati ai sottomarini, aerei e missili nucleari, ed da altre operazioni nucleari che richiedono un controllo di sicurezza. Non si sa se le attività di gioco d’azzardo del vice ammiraglio possano aver compromesso la sicurezza nazionale in alcun modo.
Secondo un portavoce della divisione per le investigazioni criminali dell’Iowa, non sono state emesse accuse contro Giardina, bensì sarà il dipartimento della difesa a occuparsi del caso. Il risultato è stato che Tim Giardina è stato destituito dalla sua posizione quale vice ammiraglio per divenire ammiraglio a due stelle. Sebbene ci siano molte domande aperte riguardo al suo coinvolgimento in questa truffa sul gioco d’azzardo, Tim Giardina ha fatto la storia quale il primo vice ammiraglio mai degradato nella storia degli Stati Uniti.

Accusa di riciclaggio per un casinò della Aspers nel Regno Unito

Accusa di riciclaggio per un casinò della Aspers nel Regno UnitoLa commissione per il gioco d’azzardo britannica ha recentemente emesso un avviso di garanzia per Aspers UK Holdings Group dopo un’investigazione di polizia riguardo al riciclaggio di denaro da parte di uno dei clienti di un suo casinò. Il riciclaggio di denaro sarebbe stato realizzato nel corso di un periodo piuttosto lungo da parte di uno spacciatore di stupefacenti e avrebbe riguardato fino a un milione di sterline. Il gruppo Aspers è stato accusato di permettere al sospettato di giocare oltre 100.000 sterline in uno dei casinò del gruppo.
Aspers UK Holdings Group gestisce quattro casinò terrestri nel Regno Unito: a Milton Keynes, Stratford London, Newcastle and Northampton. Ogni casinò ha un’ambientazione diversa e il gruppo afferma che i suoi complessi offrono, oltre ai casinò, intrattenimento per qualunque categoria di cliente. Il casinò di Stratford, a East London, è il più grande del Regno Unito, nonché il primo “super casinò” del paese. Questo casinò è dotato di 40 roulette, tavoli di black jack, una sala da poker per 150 giocatori, 92 terminali per il gioco elettronico e 150 slot machine. La commissione per il gioco d’azzardo ha criticato il gruppo Aspers per aver delegato la responsabilità di impedire il riciclaggio di denaro al personale di sala invece che alla direzione.
La commissione ha tuttavia a lodato la Aspers per la collaborazione fornita durante le indagini . Ora il gruppo ha svolto una revisione completa dei metodi con cui affrontare il problema del riciclaggio nei suoi casinò. Quest’anno il gruppo Aspers ha ottenuto il premio per l’operatore di casinò terrestri più socialmente responsabile della International Gaming Awards per gli sforzi profusi a favore della protezione dei suoi clienti.Il ruolo della commissione per il gioco d’azzardo è quello di regolamentare il gioco nel Regno Unito e prevenire che attività criminali si mescolino all’industria. Essa assicura inoltre che l’attività venga svolta correttamente e che le categorie vulnerabili non ne vengano danneggiate. Insieme alle autorità di controllo locali, la commissione emana le licenze per il gioco d’azzardo nel Regno Unito, e quando le nuovi leggi riguardanti la tassa sul luogo di consumo entreranno in funzione la essa avrà ancora più responsabilità.

Cresce la lista nera dei casinò in Belgio

Cresce la lista nera dei casinò in BelgioIl governo belga ha approvato il Gaming Act del 1999 che stabiliva i requisiti necessari per offrire giochi da casinò, poker e scommesse nel paese. Tale norma a anche chiarito che qualunque altro operatore, sia terrestre che online, debba avere una licenza belga per il gioco d’azzardo per proporre i suoi servizi ai residenti in Belgio. Non importa se gli operatori di casinò online detengono già una licenza europea per il gioco online, le autorità belghe insistono sul fatto che solo gli operatori di casinò con licenza belga possono esercitare legalmente nel paese.
Tutti gli altri casinò sono stati raccolti in una lista nera. Tale lista include i nomi di alcuni casinò online molto conosciuti e alcuni di essi si sono rivolti alla corte belga per opporsi alla legge che li indicava come illegali, ma fino a questo momento non hanno mai ottenuto alcuna vittoria (vedi l’articolo: La lista nera del Belgio per il gioco online si allunga). Nell’aprile del 2013 c’erano 69 casinò online sulla lista nera e ora ce ne sono 82. La Commissione per il gioco d’azzardo belga rese pubblica la lista all’inizio del 2012, pubblicandola sul suo sito istituzionale. Tuttavia, la lista non mostra tutti i casinò che sono stati banditi, ma solo quelli più frequentati.Quando un casinò online viene inserito sulla lista nera, il sito viene bloccato dagli internet service provider del Belgio e ogni transazione finanziaria viene interrotta. Dal settembre del 2013 sono stati bloccati altri sei casinò online, tra cui Eurocazino, Bigbangcasino, Stargames, 5dimes, Casinomidas e onextwo.

Per poter operare legalmente in Belgio, i casinò online devono formare una collaborazione con un casinò terrestre all’interno del paese. Tale casinò deve già avere una licenza per operare e siccome questi sono gli unici operatori online a cui è concesso di proporre il gioco d’azzardo online ai cittadini belgi, eventuali operatori esterni che desiderino offrire i propri servizi in Belgio legalmente devono associarsi ad essi per ottener accesso alla licenza. La principale difficoltà sta nel fatto che in Belgio non ci sono molti casinò terrestri e pertanto c’è grande concorrenza per ottenere l’appoggio di uno di essi.