Caesars Entertainment spera di costruire un casinò in Giappone

giapponeData la sua attuale situazione finanziaria, alcuni sono rimasti sorprese nello scoprire che la Caesars Entertainment progetta di costruire un casinò in Giappone nel caso in cui il gioco d’azzardo venisse legalizzato e Caesars ottenesse una licenza giapponese.
Se il governo di Tokyo confermerà entro quest’anno la legge che consente la costruzione di casinò nel Paese, ci saranno molti altri importanti operatori di casinò che vorranno impadronirsi di una delle poche licenze in offerta. Aziende come MGM, Melco Crown Entertainment e Las Vegas Sands hanno mostrato tutte interesse nell’investire in un futuro mercato giapponese del gioco d’azzardo.

Caesars potrebbe investire fino a 5 milioni di dollari

Gary Loveman, direttore amministrativo della Caesars Entertainment, ha detto che l’azienda è pronta a spendere 5 milioni di dollari o persino di più per costruire un casinò a Tokyo se le venisse concessa una licenza giapponese per il gioco d’azzardo. Tuttavia ancora non si è certi che il Giappone legalizzerà il gioco d’azzardo nei casinò terrestri. Il dibattito sulla questione si protrae da tempo. La legge verrà discussa in autunno, quando il parlamento di riunirà dopo la pausa e il primo ministro giapponese ha già parlato dei benefici che i casinò potrebbero portare all’economia nazionale. Si ritiene che il partito di governo approverà la legge questo autunno, poiché i giochi olimpici del 2020 si terranno a Tokyo e il governo spera di avere i casinò già in funzione entro l’evento per beneficiare dell’enorme flusso di visitatori attratti dalle Olimpiadi.

Caesars afferma di poter finanziare un casinò a Tokyo

Anche se l’azienda del Nevada sta affrontando crescente opposizione ai suoi progetti per migliorare la sua situazione finanziaria negli Stati Uniti, la Caesars ha annunciato che non avrà problemi a finanziare un casinò nella capitale giapponese. La Caesars ha anche avuto degli incontri con alcune aziende giapponesi interessate alla collaborazione necessaria per le aziende internazionali in modo da poter richiedere una licenza giapponese. Si ritiene che se la legge necessaria sarà varata, il mercato del gioco d’azzardo del Giappone potrebbe divenire il secondo al mondo dopo quello di Macao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *