Le Filippine potrebbero diventare la nuova Las Vegas

Le Filippine potrebbero diventare la nuova Las VegasCi sono alte possibilità che le Filippine diventino uno dei principali centri del gioco d’azzardo al mondo. Quando il nuovo complesso Entertainment City sarà completato, esso porterà ulteriore competizione verso i principali operatori dell’industria dei casinò, a Las Vegas, Macao e Singapore.
Entertainment City, un progetto da 4 miliardi di dollari, è in fase di edificazione su un terreno in gestione a Manila. L’hotel e casinò resort Solaire, dal costo di oltre un miliardo di dollari, è il primo di quattro casinò che verrano costruiti all’interno di Entertainment City. Un altro resort casinò da un miliardo di dollari aprirà nel 2014. Il progetto è di Melco Crown Entertainment e del suo partner Belle Corporation. La speranza è che finché i i quattro casinò di Entertainment City saranno operativi, cioè entro i prossimi quattro anni, gli incassi del gioco d’azzardo delle Filippine raggiungerà circa i 10 miliardi di dollari, il che supererà i 6 miliardi di dollari incassati dal gioco d’azzardo a Las Vegas e a Singapore.
Al momento le entrate del gioco nelle Filippine si attestano intorno ai due miliardi di dollari.L’hotel casinò Solarie, aperto questo mese, è uno dei più grandi casinò resort delle Filippine. Impiega uno staff di quasi 5 000 persone, metà delle quali nel casinò che offre ai giocatori quasi 300 tavoli da gioco e oltre un migliaio di slot machine. Il complesso comprende anche 500 camere d’albergo, ristoranti, un centro benessere, un nightclub e un teatro. Il casinò punta ad attrarre con le sue sale da gioco private i giocatori di più grosso calibro.Di recente le Filippine hanno visto macchiare la propria reputazione di meta turistica da questioni legate alla sicurezza del paese. Ora sperano di attrarre giocatori da Hong Kong e Cina, oltre che da Macao, ma dovranno superare questioni come l’uccisione di otto turisti provenienti da Hong Kong nel 2010, i disaccordi con la Cina riguardo alle acque territoriali e i problemi dovuti ai rapimenti e alle tensioni nel sud del paese. Comunque le attrattive per gli operatori di casinò nelle Filippine solo molto allettanti se comparate con altri paesi asiatici.

Le tasse sul gioco d’azzardo sono del 15 percento, contro il 40 percento di Macao. Il margine di profitto per operatori di casinò sarebbe molto più alto, cosa che contribuirebbe ad attirare i giocatori di grosso calibro. Questi sono introdotti da offerte promozionali gestite da operatori che si occupano di ogni aspetto del loro viaggio, e una commissione più elevata potrebbe attrarre questi operatori più di altri centri del gioco d’azzardo asiatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *