Problemi pubblicitari tra il monopolio del gioco d’azzardo in Svezia e i media

Problemi pubblicitari tra il monopolio del gioco d'azzardo in Svezia e i mediaI problemi tra il monopolio di stato del gioco d’azzardo in Svezia, Svenska Spel, e i quotidiani svedesi si protrae ormai da diversi anni. L’azienda del monopolio statale afferma che la stampa locale stia infrangendo la legge accettando inserzioni pubblicitarie da operatori con sede all’estero.La disputa si è riaccesa all’inizio del 2013 poiché verso la fine dell’anno scorso la Commissione Europea ha emesso due avvisi contro la Svezia affinché adeguasse le leggi sul gioco d’azzardo a quelle in atto nell’Unione Europea.
Tali avvisi furono inviati alla Svezia mentre sette paesi europei ricevevano notifica che le politiche sul gioco adottate da loro andavano contro le leggi europee. Gli operatori coinvolti nell’industria dei casinò online stanno aspettando da diversi anni una risposta ufficiale alle accuse che alcune nazioni europee avrebbero in atto delle politiche protezionistiche che contravvengono al principio di libero scambio di servizi all’interno dell’Unione Europea (vedi l’articolo: L’Unione Europea comincia a lavorare alle leggi sul gioco online).Svenska Spel vuole imporre un divieto per i quotidiani svedesi ad accettare pubblicità per casinò online stranieri anche se questi sono in possesso di una licenza europea per il gioco d’azzardo. Il monopolio di stato afferma di perdere guadagni a causa delle pubblicità di operatori di casinò online internazionali. Dopo gli avvertimenti della Commissione Europea, l’associazione degli editori svedesi Tidningsutgivarna ha compilato una lamentela presso la commissione riguardo alla situazione attuale della Svezia e ciò ha portato alla disputa tra il monopolio di stato e i quotidiani.I media accusano il monopolio di stato del gioco d’azzardo di infrangere le leggi dell’Unione Europea, mentre il direttore dell’azienda statale afferma che le stesse leggi consentono agli stati membri di restringere l’accesso verso il proprio mercato. A tale affermazione ha risposto  Tidningsutgivarna dicendo che i monopoli del gioco d’azzardo sono consentiti solo per proteggere i giocatori e ha aggiunto che Svenska Spel ha considerevolmente allargato il proprio mercato nel corso degli anni. Con entrambi le parti schierate sulla difensiva non sembra che il problema sia vicino a una soluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *