Sheldon Adelson abbandona il progetto Eurovegas

Sheldon Adelson abbandona il progetto EurovegasÈ stato un duro colpo per la Spagna quando ha visto andare in fumo il progetto dei 22 miliardi di euro del magnate americano Sheldon Adelson e dei 260 000 posti di lavoro per fare di Madrid la capitale europea dell’intrattenimento. Il progetto è saltato a causa di problemi fiscali e delle leggi contro il fumo dei casinò terrestri. Sheldon Adelson, che è stato spesso nella capitale spagnola per cercare di convincere la comunità autonoma di Madrid ad essere più flessibile su questi due punti, ma senza successo, ha preferito gettare la spugna e volgere la sua attenzione all’Asia.

Giappone e Corea del Sud nel mirino di Adelson

Il milionario americano, che ha costruito la sua fortuna con i casinò di Las Vegas, Macao e Singapore, voleva fare di Madrid il centro principale del divertimento con 6 casinò e 12 hotel di lusso. Tuttavia questo progetto non si realizzerà e Sheldon Adelson preferisce investire in Asia, in particolare in due paesi dal forte potere di acquisto: Giappone e Corea del Sud. Occorre dire che questo professionista dei casinò ha una buona esperienza nel settore del gioco d’azzardo, soprattutto in Asia, dove il suo gruppo regna incontrastato a Macao (Venetian Casino, Four Seasons, Sands Cotai Central). L’Asia rappresenta un mercato in crescita con un futuro molto promettente e Sheldon Adelson ha preferito concentrarsi su questo mercato piuttosto che negoziare con il governo di Madrid su tasse e leggi contro il fumo.

Alcuni ritengono che la decisione sia un duro colpo per le finanze spagnole. Forse il progetto avrebbe attratto milioni di visitatori ogni anno e avrebbe potuto generare grandi profitti, senza considerare le centinaia di migliaia di posti di lavoro che avrebbero risollevato l’economia locale. L’impegno profuso si è rivelato inutile, Adelson ha interrotto i finanziamenti e ha annunciato l’abbandono del progetto, lungamente descritto dalla stampa nazionale e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *