La lista nera del Belgio per il gioco online si allunga

Belgian Gaming CommissionSi sta sollevando un acceso dibattito intorno alla lista nera di siti per il gioco d’azzardo online compilata dalla commissione belga per il gioco d’azzardo. Ad oggi ci sono 69 siti di gioco online che sono stati oscurati nel paese e la commissione belga non intende ancora fermarsi: sempre più siti verranno aggiunti alla lista nel corso del tempo. Il governo belga ha preso la decisione di bloccare l’indirizzo IP qualunque operatore di casinò online che tenti di offrire servizi di gioco online agli utenti belgi senza avere una licenza belga per il gioco d’azzardo.
Il principale problema per gli operatori di casinò online che desiderino offrire i loro servizi in Belgio non è solo l’avere una licenza per il gioco d’azzardo elargita dalla commissione belga per il gioco d’azzardo, ma anche che per acquisire tale licenza devono mettersi in società con una casinò terrestre belga. I siti indicati nella lista nera del Belgio non avevano richiesto alcuna licenza, ciononostante le cose sono anche più complicate. Ci sono degli ostacoli da superare prima di poter entrare in società con un casinò terrestre. Uno dei problemi è che ci sono pochi casinò terrestre nel paese e che alcuni di essi non hanno alcun desiderio di entrare in società con un sito per il gioco online. Dal momento che solo i casinò terrestri possono fare richiesta per una licenza per il gioco online, ci sono state delle accuse di protezionismo al riguardo.Alcuni siti molto noti per il gioco online, come William Hill Casino, Betfair e 888 Casino, sono comparsi sulla lista nera del Belgio e così lo era Bwin.party fino a poco tempo fa (Vedi l’articolo: La commissione belga per il gioco d’azzardo concede la licenza online a Bwin.Party). Bwin.party non aveva fatto richiesta per una licenza belga per il gioco d’azzardo poiché l’azienda aveva accusato il governo di belga di prevaricare la legge europea per il libero movimento di servizi tra gli stati membri. Alla fine Bwin.party è entrata in società con il gruppo belga Bel Casinos, che è parte dell’azienda francese Partouche Casinos, e così ha ottenuto una licenza per operare in Belgio offrendo poker e giochi da casinò online.

Nel febbraio 2013 la commissione belga per il gioco d’azzardo ha aggiunto altri quattro casinò online alla sua lista nera e molti altri sono stati aggiunti questo mese portando il totale a 69.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *