Madrid potrebbe perdere la gara per EuroVegas

Madrid potrebbe perdere la gara per Euro VegasDopo un’intensa competizione per aggiudicarsi l’EuroVegas di Sheldon Adelson tra le due città spagnole Madrid e Barcellona, il ricco contratto è andato alla capitale che avrebbe ospitato l’ampio complesso di casinò (vedi l’articolo: EuroVegas sarà costruita a Madrid). Si prevede che questo sfarzoso resort venga costruito in circa dieci anni e che i lavori comincino entro la fine dell’anno. Tuttavia, dal momento che alcune richieste avanzate dalla Las Vegas Sands Corporation di Sheldon Adelson devono ancora trovare risposta da parte delle autorità spagnole, ci sono ancora dei dubbi sul fatto che il progetto vada a buon fine.
Perdere un simile progetto di costruzione durante l’attuale crisi economica potrebbe rivelarsi un duro colpo alle speranze di recupero delle finanze spagnole. Si ritiene che la costruzione del casinò potrebbe portare quasi un 250 mila opportunità di lavoro.Uno degli ostacoli principali alla costruzione del resort riguarda la richiesta di Sheldon Adelson di permettere il fumo all’interno del complesso. L’anno scorso il capo del governo regionale di Madrid, Esperanza Aguirre, ha affermato che se Madrid fosse stata scelta al posto di Barcellona sarebbe stata disponibile a rimuovere il divieto di fumo nei locali pubblici per il casinò. Ora il presidente della regione, Ignacio Gonzalez, ha avvertito che Madrid potrebbe perdere l’intero complesso di casinò se non sarà rimosso il divieto di fumare imposto dal governo. Il ministero della salute spagnolo non ha al momento in programma modifiche alla legge anti fumo, ma ha affermato che l’argomento verrà discusso. Gli ultimi sviluppi vedono il governo spagnolo centrale propenso a permettere al governo regionale di gestire la questione autonomamente, con la possibilità di eludere il divieto di fumo in determinate situazioni. I sostenitori di EuroVegas sperano ovviamente che venga emesso un simile permesso.Oltre a perdere migliaia di posti di lavoro nel resort per il gioco d’azzardo, che prevede 6 casinò, 12 hotel, negozi, ristoranti, campi da golf e centri di intrattenimento, Madrid potrebbe anche perdere un possibile flusso di turisti, pari fino a 4 milioni di persone. Il divieto di fumo non è che uno dei problemi su cui il complesso si sta scontrando, a cui si aggiungono questioni finanziarie e legali che dovranno essere risolte prima dell’inizio dei lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *