Lo stato del Nevada rilascia altre licenze per il poker online

Lo stato del Nevada rilascia altre licenze per il poker onlineCi sono forti novità per quel che riguarda l’industria del poker online in Nevada. A giugno la Commissione per il gioco d’azzardo del Nevada ha scritto la storia del poker online approvando il rilascio della prima licenza statunitense per il poker online. Queste prime due licenze sono state confermate ad aziende che producono e distribuiscono sistemi per il poker online a operatori internet.
Bally Technologies ha sede a Las Vegas e International Game Technologies ha sede a Reno. Le tre licenze più recenti sono state date a tre operatori di casinò in Nevada. Sia alla Station Casinos che alla Boyd Gaming Corporation e alla Golden Nuggets Casinos è stata data l’approvazione iniziale per gestire il poker online all’interno dello stato. Questo stesso mese ci si aspetta che le tre aziende riceveranno piena approvazione quando si riunirà la Commissione per il gioco d’azzardo del Nevada.
Per ottenere un licenze del Nevada è necessario rispettare il legge statale in fatto di giochi online. Perciò ogni nuovo possessore di licenza deve essere in grado di dimostrare che il suo sistema per il poker online sia capace di confermare che i giocatori si trovino effettivamente entro i confini dello stato e che hanno l’età necessaria per giocare. La loro effettiva presenza nello stato è importante in quanto il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha emesso una normativa alla fine del 2011 secondo la quale le transazioni tramite internet non legate a un “evento o gara sportiva” non sono tutelate dal Wire Act del 1961. Ha anche sentenziato che il gioco online attraverso i confini statali è contrario alla legge, ma alcuni stati lo hanno interpretato come a implicare che il gioco online entro i confini di stati dove il gioco d’azzardo è permesso non infrange la legge. I possessori di licenza in Nevada devono inoltre proteggere i giocatori dalla dipendenza del gioco d’azzardo e devono impedire frodi e riciclaggio di denaro.I tre più recenti soggetti interessati alle licenze per il poker online possono già notare i futuri benefici economici derivanti dal gioco. L’incasso annuale del Nevada proveniente dal poker in casinò tradizionali si aggira intorno ai 132 milioni di dollari e se c’è di mezzo anche il poker online questa cifra tende quasi a raddoppiare. Lo stato del Nevada trarrà beneficio dal contributo all’industria dei casinò anche tramite la creazione di nuovi posti di lavoro nel settore delle tecnologie legate al poker online. 

La Boyd Gaming Corporation spera di incrementare la sua presenza di 30 o più impiegati. Il gruppo Station Casinos prevede di avere circa 100 persone al suo servizio a Las Vegas nel 2013, in confronto alle 25 che vi lavorano in questo momento. Anche la Golden Nugget Casinos si augura di assumere altro personale. Il poker online della Golden Nugget utilizzerà un software realizzato dalla Bally Technologies, la quale è stata una delle prima aziende a ricevere una licenza per il poker online del Nevada nel giugno del 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *