Le tribù dei nativi americani si uniscono contro la crisi economica

Le tribù dei nativi americani si uniscono contro la crisi economicaDue tra i più grossi casinò terrestri negli Stati Uniti sono di proprietà delle tribù dei nativi americani. Il Foxwoods Resort Casino nel Connecticut è il più grande casinò degli Stati Uniti. I proprietari sono i membri della tribù dei Mashantucket Pequot che l’hanno inaugurato nel 1986. Il secondo casinò d’America per grandezza, il Mohegan Sun, appartiene alla tribù dei Mohegani ed è stato fondato nel 1996.
I due casinò si trovano a soli dodici chilometri di distanza l’uno dall’altro nel sud-est del Connecticut. Fino a poco tempo fa le due tribù tendevano a mantenere le faccende riguardanti la gestione dei casinò a un livello piuttosto privato, ma ora che la situazione economica degli Stati Uniti si sta riflettendo negli affari i dirigenti di entrambi i casinò hanno cominciato ad esprimersi all’unisono sui temi che li riguardano.
La situazione del gioco d’azzardo gestito dai nativi americani è stata delineata negli anni settanta. Poi, nel 1983, la corte suprema ha stabilito che il gioco d’azzardo nei casinò posti all’interno delle riserve non è soggetto al controllo dello stato ospite, ma che del governo federale. Si ritiene che negli Stati Uniti ci siano circa 400 casinò gestiti da nativi americani, tra cui il Foxwoods Casino Resort e il Mohegan Sun sono quelli di maggior successo. Il Foxwoods Casino ha oltre 70 000 slot machine e 380 tavoli da gioco, compresi 76 per il poker. Il Mohegan Sun ha oltre 3000 slot machine e 180 tavoli da gioco. Entrambi i casinò comprendono ampie aree dedicate all’intrattenimento e includono hotel, ristoranti, negozi, centri benessere, campi sportivi e spettacoli. Lo stato del Connecticut riceve in tasse dai casinò una somma pari al 25% delle loro entrate.Nel 2012 i dirigenti di entrambi i casinò hanno consolidato il loro avvicinamento quando Rodney Butler della tribù dei Mashantucket Pequot invitò Bruce Bozsum della tribù dei Mohegani ad una commemorazione dell’uccisione di 150 membri dei Mashantucket Pequot da parte dei Mohegani e dei loro alleati nel 1637.Fu il primo invito di questo tipo nella storia e oggi l’amicizia tra i due dirigenti include la collaborazione su materie che riguardano i due casinò, soprattutto da quando gli incassi di entrambi sono stati colpiti dalle contingenze economiche e dall’apertura di nuovi casinò negli stati confinanti. Fino ad oggi sono riusciti a ottenere alcune concessioni da parte del governatore dello stato a proposito di permessi necessari alla promozione dei casinò, oltre a una riduzione dei costi nei servizi di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *