Caesars Entertainment spera di costruire un casinò in Giappone

giapponeData la sua attuale situazione finanziaria, alcuni sono rimasti sorprese nello scoprire che la Caesars Entertainment progetta di costruire un casinò in Giappone nel caso in cui il gioco d’azzardo venisse legalizzato e Caesars ottenesse una licenza giapponese.
Se il governo di Tokyo confermerà entro quest’anno la legge che consente la costruzione di casinò nel Paese, ci saranno molti altri importanti operatori di casinò che vorranno impadronirsi di una delle poche licenze in offerta. Aziende come MGM, Melco Crown Entertainment e Las Vegas Sands hanno mostrato tutte interesse nell’investire in un futuro mercato giapponese del gioco d’azzardo.

Caesars potrebbe investire fino a 5 milioni di dollari

Gary Loveman, direttore amministrativo della Caesars Entertainment, ha detto che l’azienda è pronta a spendere 5 milioni di dollari o persino di più per costruire un casinò a Tokyo se le venisse concessa una licenza giapponese per il gioco d’azzardo. Tuttavia ancora non si è certi che il Giappone legalizzerà il gioco d’azzardo nei casinò terrestri. Il dibattito sulla questione si protrae da tempo. La legge verrà discussa in autunno, quando il parlamento di riunirà dopo la pausa e il primo ministro giapponese ha già parlato dei benefici che i casinò potrebbero portare all’economia nazionale. Si ritiene che il partito di governo approverà la legge questo autunno, poiché i giochi olimpici del 2020 si terranno a Tokyo e il governo spera di avere i casinò già in funzione entro l’evento per beneficiare dell’enorme flusso di visitatori attratti dalle Olimpiadi.

Caesars afferma di poter finanziare un casinò a Tokyo

Anche se l’azienda del Nevada sta affrontando crescente opposizione ai suoi progetti per migliorare la sua situazione finanziaria negli Stati Uniti, la Caesars ha annunciato che non avrà problemi a finanziare un casinò nella capitale giapponese. La Caesars ha anche avuto degli incontri con alcune aziende giapponesi interessate alla collaborazione necessaria per le aziende internazionali in modo da poter richiedere una licenza giapponese. Si ritiene che se la legge necessaria sarà varata, il mercato del gioco d’azzardo del Giappone potrebbe divenire il secondo al mondo dopo quello di Macao.

Il governo giapponese non ha ancora approvato la legge sul gioco d’azzardo

Casino online JapanAll’inizio di dicembre la sessione parlamentare del Giappone per il 2013 si chiuderà e i promotori della legge che legalizza i casinò temono che di non vederla approvata in tempo. Il governo giapponese è comporto dal Partito Liberal Democratico e dal suo alleato, New Komeito. È stato quest’ultimo a esprimere preoccupazione per il mancato raggiungimento di accordo sulla legge in questione entro il 6 dicembre.
Il partito al potere ha recentemente dato il suo appoggio alla proposta di legge che consentirebbe la costruzione di nuovi casinò. Ora resta da vedere se la legge sarà approvata anche dal suo alleato.La posizione geografica del Giappone è ideale per beneficiare della popolarità del gioco d’azzardo in Asia. La sua vicinanza con la Cina implica che la legalizzazione e la costruzione dei casinò porterà molti giocatori dalla Cina, compresi i forti giocatori portatori di grosse cifre di denaro. Il che nel redigere la proposta di legge sia stato coinvolto un gruppo trasversale ai partiti mostra che le autorità giapponesi sono pronte ad affrontare la questione del gioco d’azzardo (vedi l’articolo: Il Giappone potrebbe legalizzare i casinò).Tokyo ha recentemente battuto Turchi e Spagna per l’assegnazione delle Olimpiadi del 2020.
Questo evento è visto con fiducia dai sostenitori di una regolamentazione del gioco d’azzardo in Giappone. Il grande numero di turisti attratti dai giochi olimpici necessiterà di strutture alberghiere e la costruzione di casinò resort potrebbe rispondere a questa esigenza e trarre al tempo stesso vantaggio dalla presenza di clienti interessati al gioco d’azzardo. Sebbene non si sappia se la legge proposta sarà votata entro le ultime sedute, è probabile che essa sarà rimandata quando il Parlamento riaprirà nel gennaio del 2014. Se la legge passerà è possibile che i primi casinò vengano costruiti prima dell’inizio delle Olimpiadi.Il governo giapponese sta lavorando con molta attenzione sulla legge per regolamentare i casinò, in modo da evitare ogni possibile coinvolgimento di attività criminali nella futura industria del gioco d’azzardo. Al tempo stesso, tuttavia, molti grossi operatori di casinò hanno già mostrato interesse per investire in Giappone, tra cui Sands Corporation, Wynn Resorts e MGM Resorts.

Le olimpiadi potrebbero accelerare le leggi sui casinò in Giappone

Tokyo 2020Tokyo è stata scelta dal Comitato Olimpico Internazionale per ospitare i giochi olimpici del 2020, battendo Istanbul (Turchia) e Madrid (Spagna). Questa è la seconda volta che il Giappone ospiterà i giochi, dopo averli organizzati nel 1964. L’annuncio è una buona notizia per gli operatori dell’industria dei casinò in Asia, e in particolare per i politici e i legislatori del Giappone che vedono nella decisione un segno che presto sarà possibile legalizzare i casinò del paese.
Il gioco d’azzardo non è consentito in Giappone, ma sono comunque tollerati alcuni tipi di scommesse. In favore della legalizzazione e della regolamentazione dei casinò c’è già un grosso supporto (vedi l’articolo: Il Giappone potrebbe legalizzare i casinò). Un gruppo trasversale di legislatori giapponesi sperano di vedere attuata la legge per legalizzare il gioco nei casinò entro questo autunno, in vista di una più generica legalizzazione del gioco entro pochi anni.L’industria dei casinò spera di vedere presto degli sviluppo, mentre il primo ministro Shinzo Abe e il suo Partito Liberal Democratico sono visti come dei sostenitori dei casinò legalizzati. Il suo partito detiene la maggioranza e potrebbe votare ogni legge corrispondente.
La prima parte di tale legge, la legge sul gioco nei casinò, potrebbe essere avanzata entro la fine di quest’anno. L’annuncio che Tokyo ospiterà i giochi olimpici e il sostegno alla legalizzazione del gioco d’azzardo nei casinò in Giappone potrebbero realizzarsi in un rapporto di mutuo beneficio. Il paese avrà bisogno di ulteriori alloggi per i visitatori e i partecipanti ai giochi e la costruzione di grandi resort casinò a Tokyo fino ai giochi del 2020 potrebbe garantire gli spazi richiesti.Si ritiene che il governo giapponese intenda elargire solo tre licenze per la costruzione dei casinò. Tuttavia, molti operatori di casinò asiatici e internazionali stanno mostrando grande interesse per allargare la propria attività al Giappone una volta che la nuova legge sia passata. Grossi gruppi americani, come MGM Resorts (MGM Grand Casino), Las Vegas Sands, Caesars e Wynn Resorts, sono anch’essi interessati all’iniziativa. Anche la SJM Holgings, che ha sede a Macao, potrebbe essere interessata a investire in questo nuovo mercato.

Il Giappone potrebbe legalizzare i casinò

Il Giappone potrebbe legalizzare i casinòAl momento in Giappone i casinò non sono legali, ma la situazione potrebbe cambiare nei prossimi anni. Un gruppo di oltre cento legislatori provenienti da diversi partiti giapponesi si è riunito per lavorare a una proposta per la legalizzazione del gioco d’azzardo nel Paese. Sperano di introdurre delle leggi entro entro la fine dell’anno per consentir lo sviluppo dei casinò. Molti altri politici ritengono che consentire il gioco d’azzardo spingerà lo sviluppo economico del Giappone.
È stato affermato che i casinò aumenteranno l’occupazione sia durante la loro edificazione che nel corso della loro attività. L’introduzione dei casinò attirerà inoltre più turisti verso il Giappone.Si spera che legalizzare i casinò in Giappone possa portare al governo un ammontare uguale o persino superiore di entrate sotto forma di tasse, come accade in altre nazioni asiatiche dove i casinò sono stati già costruiti o sono in fase di costruzione. Il gruppo d’opinione in favore del gioco d’azzardo nei casinò non vuole rimanere indietro mentre altri paesi vicini beneficiano di una crescente industria del gioco.
Il Giappone potrebbe persino divenire il prossimo centro principale al mondo del gioco d’azzardo, poiché i giapponesi hanno un notevole interesse per il gioco e il Paese gode di una buona posizione prossima alle principali città della Cina da cui la futura industria del gioco potrebbe attrarre turisti e giocatori. Quella del Giappone è la terza economia al mondo con una ricchezza media della popolazione abbastanza elevata.Un altro fattore positivo che potrebbe sostenere un settore solido del gioco d’azzardo in Giappone è il fatto che, mentre il gioco sia vietato, ci siano alter forme di scommesse consentite. Il Pachinko è una specie di flipper molto popolare che genera circa 200 miliardi di dollari ogni anno. In modo simile sono consentite alcune forme di scommesse, comprese quelle sulle corse di cavalli e motociclette.

 

Si pensa che se il gioco nei casinò venisse legalizzato nei prossimi anni, il valore di tale industria potrebbe ammontare a circa 10 miliardi di dollari l’anno se venisse concessa la costruzione di grandi complessi di casinò. Lo sviluppo della situazione potrebbe richiedere parecchi anni: il primo passo potrebbe avvenire questo autunno e l’introduzione di una nuova legge potrebbe seguire nei prossimi due anni.