Casinò online e terrestri si preparano al lancio in rete di novembre nel New Jersey

Borgota CasinoA poco più di un mese all’avvio del gioco online legalizzato nel New Jersey, i più importanti operatori di casinò sia terrestri che online si stanno preparando a entrare in un mercato potenzialmente molto promettente. Nonostante i limiti di legge presenti negli Stati Uniti, si ritiene che nel 2012 siano stati spesi oltre s miliardi e mozzo di dollari nel gioco d’azzardo.
Il New Jersey è uno dei tre stati che stanno legalizzando il gioco online, che per il momento sarà possibile solo entro i confini statali. Gli operatori sono ancora alle prese per rendere legale il gioco tra più stati. Quindi per ora la gara è tra Delaware, Nevada e New Jersey. Contrariamente al Nevada che ha concesso l’autorizzazione solo al poker online, il New Jersey ha aperto le porte a tutti i generi di gioco d’azzardo.L’avvio del casinò online è fissato al 26 novembre, ma alcuni specificatamente selezionati potrebbero far partire una prova il 21 novembre. I richiedenti di una licenza per casinò online devono collaborare con uno dei dodici casinò terrestri presenti ad Atlantic City (leggi l’articolo: 888 casino entrerà in società con Caesars Interactive Entertainment del New Jersey).Borgata ha un accordo con Bwin Party per fornire al casinò il software necessario. La  divisione del New Jersey per il controllo del gioco d’azzardo ha concesso di recente licenze a due casinò Trump in Atlantic City, il Trump Taj Mahal Casino e il Trump Plaza Hotel, mentre anche un licenza è in mano anche al Golden Nugget. I casinò terrestri di Atlantic City otterranno molti vantaggi con la legalizzazione del gioco online nel New Jersey, che è indicato come il maggior mercato per il gioco d’azzardo online degli Stati Uniti.

Due importanti operatori di casinò online, Betfair e 888 Holdings, si stanno preparando a lanciare casinò online appena saranno divenuti legali. La 888 Holdings (888 casino) ha sede a Gibilterra ed è in attività nel Nevada; ora ha formato una partnership con Caesars Interactive Entertainment  per lanciare il suo casinò online nel New Jersey. Anche l’azienda europea Betfair, il centro scommesse online più grande al mondo, anch’essa con sede a Gibilterra, è pronta ad avviare la propria attività nel New Jersey. Durante le prossime settimane verranno resi pubblici i dettagli di tutti i potenziali casinò online, in attesa del 26 novembre.

Lo stato del New Jersey consentirà il gioco d’azzardo online

Lo stato del New Jersey consentirà il gioco d'azzardo onlineDi recente il governatore del New Jersey, Chris Christie, ha firmato la legge che autorizza il gioco online all’interno del New Jersey. In passato aveva rifiutato di firmare la stessa legge, pretendendo che venissero apportate alcune modifiche tra cui un periodo di prova di dieci anni per valutare gli effetti del gioco online sui casinò di Atlantic City.
Il governatore ha anche chiesto che le tasse statali sul gioco online fossero del 15 percento anziché il 10 come indicato originariamente dalla legge. L’altro ambito in discussione riguardava l’ammontare di soldi da destinare a programmi contro la dipendenza dal gioco d’azzardo (leggi l’articolo: Il governatore del New Jersey blocca la legge per il gioco online per la seconda volta). Ora pare che ogni punto sia stato adeguatamente risolto e con la firma sulla legge il New Jersey è divenuto il terzo stato americano a permettere il gioco d’azzardo online entro i suoi confini.Gli altri due stati che consentono il gioco online sono il Nevada e il Delaware e, in quanto terzo arrivato, il New Jersey è fin’ora lo stato più grande a permetterlo. Il governatore Chris Christie, spera che il gioco online renderà Atlantic City più competitiva e che lo stato ne beneficerà nel suo complesso. Alcuni analisti prevedono grossi aumenti negli incassi dei casinò dello stato: dai 235 milioni di tasse di quest’anno a forse 400 milioni in più nel 2014.
Con la nuova legge, i casinò di Atlantic City potranno avviare dei siti web e accettare scommesse online su giochi come le slot machine, il poker e il blackjack. I giocatori che scommetteranno su questi siti dovranno essere fisicamente nello stato del New Jersey, cosa che sarà verificata con l’uso di tecnologie di geolocalizzazione.Sia il New Jersey che il Nevada sperano di diventare il centro dell’industria del gioco d’azzardo online degli Stati Uniti. Al momento i tre stati dove il gioco online è stato regolamentato consentono i giocare solo entro i loro confini. Tuttavia potrebbe presto aprirsi la strada affinché gli stati pattuiscano degli accordi tra loro per ampliare il proprio bacino di giocatori. Una stato più piccolo come il Delaware beneficerebbe molto da simili accordi con altri stati. Al momento la nuova legge autorizza il New Jersey a stipulare simili accordi.

Il governatore del New Jersey blocca la legge per il gioco online per la seconda volta

Chris ChristieNel 2011 la legislatura del New Jersey ha approvato una legge che consente il gioco d’azzardo online all’interno dello stato, ma all’ultimo momento il governatore Chris Christie ha posto il suo veto. Al tempo ci furono molti timori, tra cui che le corse di cavalli nello stato venissero danneggiate dalla legge e riguardo al gioco per minori e la protezione di persone vulnerabili.
Si decise quindi che il gioco d’azzardo online fosse localizzato esclusivamente in Atlantic City. Il senatore Ray Lesniak, che appoggiò la prima norma, implementò molti cambiamenti. Tuttavia questa volta la legge è stata bloccata dal governatore Christie per altre ragioni, ma il senatore ritiene che possano essere risolte e che la legge sarà accettata dall’assemblea di stato a febbraio, e dal senato il mese prossimo.Nel 2012 la Pennsylvania ha preso il posto del New Jersey dietro al Nevada come come secondo mercato del gioco d’azzardo negli Stati Uniti. L’anno scorso c’è stato un calo dell’8 percento negli introiti dei casinò di Atlantic City.
Esiste una certa visione che ritiene che una regolamentazione del gioco online possa essere la sola e unica via per migliorare la situazione dei casinò terrestri di Atlantic City. I primi sforzi per risollevare le sorti di Atlantic City furono effettuati nel 1976, quando fu ammesso per la prima volta il gioco d’azzardo nei casinò  all’interno della città e il Resorts International Casino fu il primo casinò ad aprire nel 1978.Il governatore ha affermato che desidera vedere capofila il New Jersey affinché diventi uno dei primi stati a consentire il gioco online. Egli ha posto il veto sull’ultima versione della legge, ma ha indicato che firmerà se verranno effettuati determinati cambiamenti. Tali cambiamenti comprendono l’aumento della tassazione sulle vincite online al 15 percento anziché il 10 come proposto. Vuole anche che venga investito di più sui programmi di prevenzione della dipendenza dal gioco d’azzardo, ma il cambiamento più importante è un periodo di prova della nuova legge di dieci anni per valutarne gli effetti sugli incassi dei casinò di Atlantic City. Pertanto, se tali cambiamenti verranno inseriti nella nuova legge, il New Jersey potrebbe affiancare il Nevada e il Delaware tra i primi stati a permettere il gioco d’azzardo online entro i propri confini.